I condannati

L'Inquisizione di Spagna ha avuto nei cinesi i suoi maestri. Questo popolo, che da duemila anni si è, per così dire, cristallizato, senza fare un passo nella via della civiltà, fra le molte cose ha conservato anche oggidì i suoi supplizi. Come torturavano venti secoli or sono, i giustizieri … [Per saperne di più...]

Gli orrori delle carceri cinesi

Fedoro, quantunque provasse una sensazione non meno terrificante, spinto da una viva curiosità, si era approssimato al pertugio, il quale, trovandosi solamente a un metro e mezzo dal suolo, permetteva di vedere al di fuori senza dover arrampicarsi. Non immetteva veramente su un cortile, bensì … [Per saperne di più...]

Un’accusa infame

Un cinese piuttosto attempato, tozzo, dall'aria arcigna, con una lunga coda che gli batteva le calcagna e un paio d'occhiali giganteschi che gli coprivano buona parte del viso, era allora entrato nella stanza, seguito da quattro individui d'aspetto punto rassicurante e armati di … [Per saperne di più...]

La società della “campana d’argento”

Sing-Sing, presa una piccola lanterna, attraversò la sala, poi parecchi corridoi oscuri e si fermò dinanzi ad una porta massiccia laminata in ferro e che aprì facendo scattare una molla segreta, nascosta in mezzo ad alcuni ornamenti di porcellana. I due europei si trovarono in una camera assai … [Per saperne di più...]

Un banchetto cinese

Sing-Sing era il vero tipo del cinese, tipo che è così differente dal manciuro che appartiene alla razza dominante. Era un uomo piuttosto tozzo, molto obeso, prerogativa dei ricchi cinesi molto invidiata dal popolo, colla faccia piatta e larga, cogli zigomi molto pronunciati, il mento corto e … [Per saperne di più...]

La festa delle lanterne

Pechino, l'immensa capitale del più popoloso impero del mondo, che da migliaia d'anni si erge, al par di Roma, come sfida al tempo, a poco a poca s'immergeva fra le tenebre. Le immense cupole a scaglie azzurre dai riflessi dorati dei giganteschi templi buddisti; i tetti gialli dal lampo accecante … [Per saperne di più...]

I figli dell’aria

Oggi iniziamo un altro romanzo di Salgari, relativamente meno conosciuto rispetto a tanti altri titoli, più popolari. E' un romanzo di avventura e fantascientifico, vediamo fin dal primo capitolo straordinarie macchine volanti che, all'epoca di Salgari, esistevano solo nel mondo dei … [Per saperne di più...]

Conclusione

Poco dopo la morte del povero e fedele schiavo, giungevano dinanzi alla casa, a galoppo sfrenato, Muley-el-Kadel e Nikola Stradioto, coi loro trenta cavalieri. Udendo il fracasso prodotto da tutti quegli animali, i turchi, temendo una sorpresa, si erano precipitati confusamente fuori dalla stanza, … [Per saperne di più...]

La morte del polacco

Quantunque la duchessa, già da quando aveva incontrato il visconte Le Hussière nel cortile del castello d'Hussif, si fosse un po' rassegnata a perdere il fidanzato, che le lunghe privazioni ed i disagi d'una lunga campagna prima e la crudeltà d'Haradja, avevano ridotto in tristissime condizioni di … [Per saperne di più...]

Il tradimento d’Haradja

Tornò indietro, senza essersi fatta vedere dalla scorta e chiamò il maggiordomo, che attendeva i suoi ordini in una sala attigua a quella che Haradja usava ordinariamente per ricevere le persone di sua confidenza e cenare o pranzare in loro compagnia. Il turco, un vecchio eunuco assai obeso e di … [Per saperne di più...]