Un terribile dramma (terza parte)

  Non rinunziò tuttavia ad effettuare l'impresa impostagli daithugs ed un giorno riuscì ad imbarcarsi su di una nave che il capitano Macpherson guidava verso leSunderbunds per assalire nel loro covo i seguaci della sanguinaria dea.  L'istessa notte, scortato da alcuni … [Per saperne di più...]

Un terribile dramma (seconda parte)

- E non morì? - chiese Sandokan, che si interessava al racconto.  - No - continuò Kammamuri, - non morì poiché più tardi io lo ritrovai in mezzo allajungla , insanguinato, col pugnale ancora infisso nei petto, ma vivo.  - E perché lo avevano … [Per saperne di più...]

Un terribile dramma (prima parte)

Kammamuri non se lo fece ripetere due volte. Si sedette in mezzo ad un mucchio di velluti sgualciti, bruttati qua e là di macchie, e, dopo essere rimasto alcuni istanti silenzioso, come per raccogliere le idee, disse: - Tigre della Malesia, avete udito parlare delleSunderbunds del sacro … [Per saperne di più...]

La tigre della Malesia (terza parte)

 Il portoghese spinse prudentemente una grossa porta di legno diteck , capace di resistere al cannone, e introdusse Kammamuri in una stanza tappezzata di seta rossa, ingombra di carabine d'Europa, di scuri, dikriss malesi, diyatagan turchi, di pugnali, di bottiglie, di pizzi, di stoffe, di … [Per saperne di più...]

La tigre della Malesia (seconda parte)

 Poteva avere quindici anni. La sua persona era elegante, graziosa, flessuosa; la sua pelle rosea, di una morbidezza impareggiabile; gli occhi grandi, neri e d'una dolcezza infinita; il naso piccolo e dritto; le labbra sottili, rosse come il corallo, schiuse ad un ineffabile sorriso, che … [Per saperne di più...]

La tigre della Malesia (prima parte)

L'uomo che aveva gettato in così buon momento quel grido poteva avere trentadue o trentaquattro anni.  Era alto di statura, con la pelle bianca, i lineamenti fini, aristocratici, due occhi azzurri, dolci, e i baffi neri che ombreggiavano le labbra sorridenti.  Vestiva con estrema … [Per saperne di più...]

I pirati della Malesia (terza parte)

L'armeria di bordo, per disgrazia, non era troppo ben fornita. I cannoni mancavano totalmente, i fucili erano appena sufficienti per armare l'equipaggio e in gran parte assai malandati. V'erano però delle sciabole d'arrembaggio, arrugginite sì, ma ancora in buono stato, qualche … [Per saperne di più...]

I pirati della Malesia (seconda parte)

Del resto la burrasca, dopo d'aver raggiunta la massima intensità, cominciava a scemare. I nuvoloni, qua e là squarciati, lasciavano intravvedere di quando in quando il tremulo luccichìo degli astri. Il vento, dopo d'aver fischiato, urlato, ruggito, si calmava a poco a … [Per saperne di più...]

I pirati della Malesia (prima parte)

 Per il disgraziato tre-alberi era suonata l'ultima ora. Incastrato fra due rocce, che sporgevano appena appena le loro punte nere, dentellate in mille guise dall'eterno movimento delle acque, con le coste rotte e la chiglia frantumata, non era più che un rottame impossibile a ripararsi, … [Per saperne di più...]

Il naufragio della Young-India (terza parte)

 Il tre-alberi, sbandato spaventosamente ora sul tribordo ed ora a babordo, aveva un gran da fare a tenere testa agli elementi scatenati. Gemeva come se si lagnasse di quei formidabili colpi di mare che lo coprivano da prua a poppa, atterrando l'equipaggio; s'alzava, traballava, sferzava le … [Per saperne di più...]